Lo Stromboli è uno dei due vulcani attivi in Italia ed uno dei sei vulcani al mondo “costantemente” in eruzione. Il paesaggio marino dell’isola è ricco di grotte, tra cui la grotta di Eolo. Caratteristici sono anche lo Strombolicchio, scoglio a nord che si eleva ripido per 56 metri sul mar Tirreno, e la Sciara del Fuoco, ripida parete lungo la quale scivola il materiale incandescente finendo nel mare. Quest’ultima, da vedere di notte, è raggiungibile solo via mare. Da visitare il piccolo centro, situato intorno alla sabbiosa punta Lena dove si arriva sbarcando a Ficogrande o a San Vincenzo, che formano un unico abitato. Dal lato opposto dell’isola: Ginostra, da poco dotata di energia elettrica ma ancora ricca di fascino e di notti stellate!
Partendo dal porto di Scari e superata punta Lena si incontra la punta della Fontana composta da numerosi scogli scuri, e la spiaggia di Ficogrande, in alto si nota la chiesa di S.Vincenzo e numerosi alberghi. Procedendo si incontra la costa di Piscità in cui si annida la spiaggetta dello scario dei Balordi, in alto si fa notare la zona di S.Bartolo e i ruderi di un vecchio mulino a vento. Segue il piano Labronzo e l’omonima punta col semaforo sopra. Andando avanti si chiude la sciara del Fuoco, ripida zona scoscesa alla vetta della quale si trova il vulcano.
Lo spettacolo notturno della sciara del Fuoco è di incomparabile bellezza, si vede chiaramente la lava incandescente che rotola in acqua. Doppiata poi punta Chiappe dagli scogli rotondi e un tratto di costa con numerose rocce emergenti dal mare si arriva allo scalo Patruso, nascosto tra gli scogli, vicino Ginostra. Doppiata punta Lazzaro compare in tutta la sua imponenza il vulcano ricoperto dalle sciare fino a punta Lena. In seguito la costa si incava fino alla punta dell’Uomo; abbiamo un alternarsi di rocce e sabbia. La vallata delle Schicciole porta al suo interno, essendo un canalone quasi inaccessibile, il citiso eolico chiamato “sgubbio”. Dopo la costa diventa meno ostile e si fa notare la sabbia nera di Scari.

Principali Approdi

SCARI (38°47’,09 N 15°14’,05 E)

A Scari esiste un molo commerciale la cui testata è riservata all’ormeggio delle navi traghetto; ai lati del molo ci sono dei pontili in ferro riservati all’attracco degli aliscafi di linea. Nella rimanente parte di banchina è consentito l’ormeggio solo in casi di emergenza per imbarco/sbarco. Esiste un campo boe sul lato Nord del pontile gestito da “Sabbia Nera” vhf ch. 16/77 tel. 090.986390).
Orario di accesso: continuo.
Fondo marino: sabbioso
Radio: Vhf canale 16 e 77.
Divieti: è interdetta la navigazione nel tratto di mare entro 400 m dalla costa compresa fra Punta delle Chiappe e Punta Labronzo dell’Isola di Stromboli (v. ord. N° 75/2003 del 16.09.2003)

SERVIZI E ATTREZZATURE

Distributore di benzina gasolio e miscela in banchina (dal 1° luglio al 30 settembre. h. 07/19) – manichette acqua – scivolo – scalo d’alaggio – gru mobile fino a 10 t – rimessaggio all’aperto – ormeggiatori – ritiro rifiuti